sabato 9 agosto 2008

Rieccomi!!



Per diversi giorni sono stata impegnata a svolgere pubbliche relazioni, fra la mia famiglia e alcuni parenti in visita dagli Stati Uniti.

I miei non parlano una parola di inglese e loro invece parlano un Italiano maccheronico, abbastanza incomprensibile.

Comunque ora sono ripartiti ma per circa una settimana li ho dovuti seguire per le traduzioni, anche se è stato molto bello andare con loro a visitare alcune località abruzzesi dove non ero ancora stata. Dopo queste brevi visite, mi sono ripromessa di girare un pò di più il nostro Abruzzo che mi sono resa conto di non conoscere così bene, ma che ha delle località "BELLISSIME". E con questo allego alcune foto che ho fatto quando sabato scorso siamo stati alla "Valle dell'Orfento" a Caramanico Terme. Sfido chiunque a negare che siano bei posti.

1 commento:

Emi ha detto...

belle le foto...non sono mai stata in abruzzo, sai?
ma prima o poi ci vengo.
che bello avere dei parenti con cui parlare inglese...io adoro parlare inglese ma ormai da quando lavoro (e quindi 12 anni) non ho più occasione di farlo e quindi mi sto un pò arrugginendo con il vocabolario inglese.
a presto da emi

Le cose che ho - Giò Di Tonno

Ho passato l'età in cui davo più importanza al ritmo e alla musica, ora non mi interessano le canzoni o la musica se non mi danno emozione. Vi invito ad ascoltare questa canzone, ed ho aggiunto anche il testo per rendere più facile comprendere, come questa canzone, che potrebbe essere molto triste (perchè Giò di Tonno l'ha dedicata ad un amico scomparso qualche tempo fà) poi nelle parole recitate da Giancarlo Giannini nel finale, diventa una canzone di speranza.

"Ho un piano per resistere
e motivi per andare via
ho un albero di mandorle
proprio di fronte casa mia
ho cicatrici inutili
e poi cieli sempre blu
ho amici consapevoli
e qualcuno che non cerco più
ho voglia di comprendere
ma forse poi mi pentirò
ho scarpe da ginnastica
e libri che non leggerò
ho sogni labirintici
ma neanche una fotografia
ho un ciondolo d’argento
e un motivo per andare via
e poi
per ogni posto che vedrò
per ogni strada che farai
continuiamo a camminare un po’
per tutti i sogni che farò
per ogni cosa che vedrai
ché alla fine quello che io ho
non ha ragione d’essere
senza te
ho cose che non uso mai
e una stanza per le novità
ho foglie sopra il tavolo
e un debito con la realtà
ho corridoi di nuvole
e il mare un po’ più in là
ho nostalgia di credere
e un piano per restare qua
e poi per ogni posto che vedrò
per ogni strada che farai
continuiamo a camminare un po’
per tutti i sogni che farò
per ogni cosa che vedrai
ché alla fine quello che io ho
non ha ragione d’essere
senza te

c’è sempre un motivo per andare
e c’è sempre un motivo per restare
amico mio
e in mezzo il cuore batte
col rumore della cassa
e in mezzo si combatte
in mezzo il tempo passa
perché questo cuore è vivo
perché il cuore è una clessidra
e ci sei tu e ci sono io
e c’è la vita in un granello
e poi l’amore, certo l’amore,
sempre quello
che distrugge e risolleva
che esalta e che fa male
ma rimedia alla tristezza
di ogni attimo che fugge
da sempre,
sempre uguale
come la brezza in mare aperto
come la gioia in questo mondo
c’è un motivo per andare
e c’è un motivo per restare
come posso darti torto
ma per questo io ti dico
(e non lo dico solo io)
ti dico ama, ama fino in fondo
che non sei ancora morto
amico mio"

Il coro del miserere di Chieti, dedicato ai fratelli aquilani!

2 Aprile Tommy sempre nel nostro cuore